Paura per i recenti cali del prezzo dei bitcoin? Non c’è nulla da temere secondo Tom Lee, ex Goldman Sachs, tra i principali esperti di bitcoin di Wall Street.
Nel suo ultimo report, Lee e il suo team prevedono che il valore dei bitcoin raggiungerà i 91mila dollari nel 2020. Ecco come sono arrivati a questa conclusione.



Per dare sostanza alla sua affermazione, mostra nel report uno dei grafici gli effetti dei quattro crolli maggiori che i bitcoin hanno subito dal 2010 a oggi.

In tutte le occasioni, la criptomoneta ha perso più del 70% del suo valore, ma ha poi saputo risorgere fino a raggiungere nuovi record. Una costante che Lee racchiude in uno slogan, “Short term pain for long term gain”, ovvero una sofferenza momentanea dei bitcoin sarebbe foriera di un guadagno futuro molto alto.

L’analista consiglia proprio di approfittare del calo dei bitcoin, sotto i 9mila dollari, per investire.

Nel report trovano spazio anche stime sulle altre principali criptomonete. Secondo Lee sono destinate a distinguersi per le loro performance ethereum, che potrebbe raggiungere i 1.900 dollari alla fine di quest’anno, e NEO che, nello stesso lasso di tempo, potrebbe crescere del 50%, raggiungendo i 225 dollari.

Mentre per i bitcoin Lee sembra non tenere conto dei recenti crolli dei prezzi, che ne hanno dimezzato il valore dal dicembre del 2017: “I bitcoin raggiungeranno i 25mila dollari entro la fine del 2018”.



Lascia un commento